Condividi:


Le ruspe demoliscono le tribune del Palasport: addio a un pezzo storico di Genova

di Alessandro Bacci

Prosegue senza sosta l'opera di demolizione per la costruzione del nuovo Waterfront che trasformerà radicalmente (in meglio) l'aspetto dell'area

Prosegue la demolizione del Palasport nell'area dell'ex Fiera di Genova. Giorno per giorno i lavori vanno avanti portando via alcuni pezzi di storia del capoluogo ligure. Le pinze delle gru sono in azione per la demolizione delle tribune dopo l'ultimazione di alcuni essenziali consolidamenti strutturali. Oggi il panorama dentro il palasport è questo: polvere, detriti e macchinari che incessantemente smontano la struttura. Un passo fondamentale per il waterfront di Levante che cambierà (in meglio) il volto della città, ma sicuramente immagini che riportano alla mente vecchi e piacevoli ricordi. Dal 1962, quando la struttura è stata inaugurata, da quelle tribune i genovesi hanno potuto ammirare spettacoli unici, come i grandi concerti dei Beatles o i Rolling Stones, oppure le grandi competizioni sportive o le kermesse mondiali come Euroflora.

La nuova arena che sorgerà al posto del vecchio palasport sarà polifunzionale e modellabile per cambiare configurazione e ospitare ogni tipo di evento. Attorno all’arena ci sarà spazio per un distretto commerciale tematico con al centro i temi del turismo, dello sport, della produzione locale e della nautica. Nelle aree esterne sorgerà una parte del grande parco urbano che proseguirà negli altri lotti del Waterfront, con nuovi filari di alberi ad alto fusto e un tratto della pista ciclabile che attraverserà tutta l’area.