Condividi:


Ponte Morandi, parte l'incidente probatorio sulle cause del crollo

di Fabio Canessa

Le parti si confronteranno in contraddittorio su oltre 40 quesiti posti dai magistrati

Al via oggi in tribunale a Genova il secondo incidente probatorio chiesto dalla procura nell'ambito dell'inchiesta sul crollo del ponte Morandi che ha causato 43 morti il 14 agosto 2018. Si tratta dell'udienza dedicata all'analisi delle cause che hanno provocato il collasso del viadotto.

Le parti, quindi, si confronteranno sugli oltre 40 quesiti posti dai magistrati inquirenti. Tra l'altro, verrà discusso della corrispondenza del viadotto al progetto originario, la possibilità di difetti di costruzione e il deterioramento provocato dalla vetustà del viadotto, della manutenzione ordinaria e straordinaria, dell'informazione sullo stato 'fisico' del ponte e dei relativi controlli, di tutte le tematiche e le cause che, probabilmente in concorso, possono aver determinato la tragedia.

I quesiti saranno discussi in contradditorio, tra le varie parti, con i relativi periti. Il primo incidente probatorio sulle condizioni delle strutture prima del crollo è in corso.