Condividi:


Lunedì protesta dei lavoratori Qui davanti al Moody chiuso per fallimento

di Fabio Canessa

I sindacati chiedono subito un incontro coi curatori fallimentari

Protesta lunedì a partire dalle 12 per gli ex dipendenti della Qui!Group che si danno appuntamento davanti alle saracinesche chiuse del Moody, il noto locale del gruppo di Gregorio Fogliani in pieno centro chiuso insieme alla Pasticceria Svizzera dopo il decreto di fallimento pronunciato il 28 febbraio della tribunale di Genova. L'ennesimo doppio fallimento, sommato a quello di Qui! Ticket, Qui! Service e di altre piccole società collegate lascia a casa circa 450 lavoratori, in gran parte genovesi.

"E' uno sciopero di solidarietà tra tutti i lavoratori del gruppo - ha detto Marco Carmassi, segretario Filcams Cgil -. Noi come sindacati chiediamo immediatamente un incontro con i curatori fallimentari anche perché crediamo che il locale vada venduto per provare a recuperare un po' di posti di lavoro". In totale secondo quanto stimato dal tribunale i debiti accumulati dalle società del gruppo ammontano a oltre 300 milioni.

Per i sindacati di fronte alla grave situazione di crisi anche le istituzioni locali hanno delle responsabilità: "Comune e Regione hanno fatto chiacchiere ma non hanno mai attivato un tavolo tecnico sulla crisi del commercio che riguarda non solo le aziende del gruppo di Fogliani ma anche Rinascente, il Mercatone e tanti piccoli esercizi - ha concluso Carmassi -: sono dieci anni di crisi per il settore e migliaia di posti di lavoro persi di fronte ai quali non è stato fatto nulla".