Condividi:


Petralia, Gaslini: "Grazie al grande cuore dei genovesi"

di Eva Perasso

Tutela di medici e pazienti ai tempi del covid sono la priorità, spiega il direttore generale

"Cercare di preservare al massimo l'ospedale per i bambini non contagiati e dall'altra parte garantire ai positivi un ambiente protetto, isolato dal resto, dove curare tutti i livelli di intensità. 50 posti letto per i covid positivi con letti al pronto soccorso, nella terapia intensiva e degenze", così racconta a Telenord l'organizzazione del Gaslini ai tempi del coronavirus il suo direttore generale Paolo Petralia, ricordando anche i percorsi adeguati e garantiti per proteggere i medici e il personale sanitario, il protocollo dicura per i piccoli pazienti Covid, la tutela delle mamme partorienti e dei nascituri.

Per Pasqua sono stati tantissimi i doni, "Il grande cuore dei genovesi è unico, sono arrivate tantissime uova di cioccolato per i pazienti ma anche tanti regali nei confronti degli operatori", racconta Petralia ai microfoni di Telenord.