Condividi:


Perini Navi, anche Tisg interessata dopo il fallimento: c'è il mandato a Deloitte

di Edoardo Cozza

Il produttore 'The Italian Sea Group' manifesta la possibilità solo di fronte "a valori sostenibili in tutte le direzioni"

Il produttore di yatch "The Italian Sea Group (Tisg)" ha dato mandato allo studio Deloitte "per svolgere talune approfondite procedure di analisi sui documenti messi a disposizione" nell'ambito del fallimento di Perini Navi, dopo aver avuto accesso alla data room per la vendita degli asset dell'azienda nautica di Viareggio.

"TISG conferma il proprio interesse per Perini Navi solo a valori sostenibili in un'ottica di creazione di valore per la società ed i propri azionisti", si legge nella nota pubblicata dalla società.

Al gruppo che produce superyacht a vela sono interessati anche Palumbo Yachts e Ferretti Group e Sanlorenzo, queste ultime due unite in una newco. Oltre ai cantieri della Spezia (valore 21 milioni) e di Viareggio (23 milioni), al brand (stimato 13 milioni) e al logo, con l’asta i compratori si aggiudicano anche uno yacht in costruzione del valore di 2,1 milioni (si era parlato di una commessa da parte di Larry Ellison) e un immobile a Pisa per 75mila euro.