Condividi:


Il covid in discesa in Liguria: Genova vicina a dati da zona bianca

di Alessandro Bacci

Gli ospedalizzati sono scesi sotto quota 400, l'incidenza nella nostra regione è di 68 casi su 100 mila abitanti ma guai ad abbassare la guardia

Continua la parabola discendente del covid in Liguria:  nella giornata di ieri si sono registrati ben 22 ospedalizzati in meno. A livello regionale, i posti letto occupati scendono sotto quota 400 dopo molti mesi. Per quanto riguarda invece l'incidenza, la Liguria è a quota 68 casi su 100mila abitanti a settimana. In particolare spicca la Città metropolitana di Genova con 57, un dato che la avvicina a livelli da zona bianca, mentre la Provincia di Imperia è a 70, quella di Savona a 65, quella della Spezia a 80. Dati confortanti che devono spingere i cittadini a tenere duro ancora qualche mese, fino a che la campagna vaccinale non arriverà alla conclusione.

"Quanto al livello del 96% raggiunto sui vaccini somministrati rispetto a quanto consegnato, la strada che stiamo percorrendo con la nostra poderosa campagna vaccinale è quella giusta", sottolinea il presidente della Regione Giovanni Toti. "La Liguria inoltre si conferma all'avanguardia non solo nella campagna vaccinale", ma anche nella cura: "dopo gli anticorpi monoclonali, da lunedì prossimo al policlinico San Martino di Genova si sperimenterà sull'uomo, per la prima volta nel nostro Paese, l'efficacia di uno spray nel trattamento di pazienti positivi al Covid-19 che presentino un quadro clinico lieve". "Grazie al grande lavoro della nostra sanità nessuna strada per sconfiggere il virus resterà intentata".