Condividi:


Ferrovia Trapani-Palermo, 15 milioni per eliminare i passaggi a livello

di Edoardo Cozza

L'obiettivo è liberare il territorio trapanese con opere sostitutive, tra cui una sottovia

"Con l’approvazione del progetto definitivo da parte del governo regionale Musumeci, muoviamo un passo decisivo per liberare il territorio di Trapani dai vecchi passaggi a livello della ferrovia via Milo. Abbiamo lavorato a lungo e oggi vede la luce una prima tranche di interventi da oltre 15 milioni per realizzare tre opere sostitutive e un sottovia stradale nel Comune di Trapani. Si tratta di opere che miglioreranno la vita degli automobilisti e che si inseriscono nel piano da 144 milioni di euro, atteso da anni e adesso rilanciato dalla giunta regionale, della ferrovia Trapani-Palermo".

Sono le parole dell’assessore regionale siciliano alle infrastrutture Marco Falcone sulla delibera di giunta che approva il progetto definitivo da 15 milioni 760mila euro delle opere sostitutive dei passaggi a livello. I lavori rientrano nell’Accordo di programma da 144 milioni di euro, fra Regione Siciliana e Rete ferroviaria italiana, per il ripristino della tratta Tp-Pa chiusa per frane da quasi un decennio.

"Dopo un lungo periodo di stop – prosegue Falcone – la Regione ha rimesso al centro delle proprie attenzioni il sistema ferroviario del Trapanese, emblema di un’inefficienza che vogliamo eliminare ripristinando al più presto la via Milo e dotando il territorio di tutte le opere necessarie. Adesso – conclude l’assessore – Rfi proceda celermente con la gara d’appalto".