Condividi:


Vaccini, Aifa: "Seconda dose Pfizer e Moderna non oltre i 42 giorni"

di Marco Innocenti

"L'intervallo ottimale - ribadisce l'agenzia - resta però quello dei 21 giorni sul primo e 28 sul secondo"

La Commissione tecnico scientifica dell'Aifa, nel parere allegato alla nuova circolare del ministero della salute sulla campagna di vaccinazione anti covid, prova a fare chiarezza sulla questione del prolungamento dei tempi per l'inoculazione della seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna. "L'intervallo ottimale tra le dosi - ribadisce l'Aifa - è di 21 giorni per il vaccino di Pfizer-BionTech e di 28 giorni per il vaccino Moderna. Qualora tuttavia si rendesse necessario dilazionare di alcuni giorni la seconda dose, non è possibile superare in ogni caso l'intervallo di 42 giorni per entrambi i vaccini a mRNA. Si ribadisce che per ottenere una protezione ottimale è necessario completare il ciclo di vaccinazione con la seconda dose".