Sampdoria, Ferrero: ok del giudice sul concordato preventivo per Eleven Finance

di Maria Grazia Barile

Evitato il fallimento della società di produzione cinematografica, il commercialista Vidal: "Una grande soddisfazione, i creditori saranno informati a breve"

Massimo Ferrero evita il fallimento di una delle sue aziende, la Eleven Finance, società di produzione cinematografica, video e programmi televisivi. Almeno per il momento. È stata accettata infatti la richiesta di concordato preventivo  presentata nel gennaio del 2020 dal commercialista di fiducia di Ferrero, Gianluca Vidal, e dall’avvocato Ponti. La decisione è stata presa dal giudice Stefano Cavaliere che ha esaminato i documenti e ammesso la Eleven Finance alla procedura. Il piano di rientro dovrà essere ora approvato dai creditori. L'adunanza, ai sensi dell’articolo 163 della legge fallimentare, dovrà essere convocata entro 120 giorni dal pronunciamento del giudice. 

Resta in attesa di una decisione analoga l’altra sua società in crisi, la Farvem Real Estate, quella del ramo immobiliare, che ha in portafoglio 170 appartamenti in edilizia convenzionata con il Comune di Roma. Il loro valore si dice sia di 33 milioni di euro.

Il commento del commercialista Gianluca Vidal al Secolo XIX: "Una grande soddisfazione arrivata al termine di un lungo ma doveroso percorso di chiarimenti richiesti da un collegio molto attento, su una procedura particolarmente complessa. Sono state superate tutte le criticità precedentemente contestate, anche relativamente al trust. A breve i commissari notizieranno i creditori, per i quali siamo già a disposizione per chiarimenti sulla proposta concordataria. Poi redigeranno la relazione con il parere degli stessi sulla fattibilità concreta della proposta, depositata 45 giorni prima dell’adunata".