Condividi:


A Venti e Trenta la ripartenza di matrimoni e cerimonie con il green pass

di Anna Li Vigni

Rispetto al 2019 nel 2020 sono stati celebrati il 90% di matrimoni in meno. E nel 2021, sempre rispetto al 2019, si prevede una perdita del 65%. 

Dal 15 giugno via libera ai festeggiamenti di matrimoni e battesimi. Se la Liguria dovesse diventare zona bianca, si potrebbe iniziare anche dal 7 giugno. In questo caso i festeggiamenti si potrebbero già fare anche di sera in quanto verrebbe abolito il coprifuoco.  Il limite al numero degli invitati dipende dalla location del festeggiamento. Tutti, sposi compresi, dovranno essere stati vaccinati con almeno una dose somministrata minimo da due settimane oppure dovranno esibire un certificato di guarigione dell’Azienda sanitaria locale o del medico oppure dovranno aver fatto un tampone nelle 48 ore che precedono l'evento. 

Rispetto al 2019 nel 2020 sono stati celebrati il 90% di matrimoni in meno. E nel 2021, sempre rispetto al 2019 si prevede una perdita del 65%. 

 Gli ospiti in chiesa dovranno essere distanziati ed indossare la mascherina. Inizialmente il green pass era obbligatorio solo in fascia gialla. Dato che la figura del Covid manager è stata abolita, non è chiaro a chi si dovrà esibire la certificazione verde. Si dovrà tenere un registro con i nominativi e i numeri telefonici degli invitati che dovranno essere custoditi per 14 giorni.