La Spezia, un master internazionale per insegnare la chirurgia dell'apparato digerente

di Eva Perasso

Chirurgia oncologica: gli specialisti liguri in cattedra per tre giorni

La Chirurgia della Spezia, diretta dal dottor Stefano Berti (nella foto), è stata selezionata quale tutoring in chirurgia laparoscopica per la III edizione del “Master Internazionale di secondo livello di Chirurgia Oncologica dell’apparato digerente”, coordinato dal Prof. Maurizio Degiuli dell’Università di Torino.

Il Master si è svolto presso l’Ospedale Sant’Andrea della Spezia nelle giornate dal 27 al 29 agosto 2019 con lezioni teoriche-pratiche. Un Master del “saper fare” dove teoria e pratica si fondono, dove chi sa opera e spiega aprendo le porte della “Laparoscopia” a chi si vuole specializzare in questo campo. La Chirurgia del Sant’Andrea è grande maestra a livello regionale e nazionale.

I discenti chirurghi specialisti, arrivati da Bari, Prato, Ravenna e Torino, hanno partecipato a lezioni di didattica chirurgica frontale, svolte dai membri dell’equipe di Chirurgia e del Disease Management Team Aziendale (DMT) - metodologia che prevede un approccio integrato alla malattia della patologia dell’apparato digerente. I chirurghi hanno assistito ad interventi di chirurgia laparoscopica avanzata per patologia oncologica (gastrectomia /epatectomia /colectomia) condotte dal dottor Stefano Berti e dalla sua équipe.