Condividi:


In tre rischiano di annegare in mare, ragazzino di 11 anni in codice rosso al Gaslini

di Alessandro Bacci

il padre del bambino si è gettato in acqua insieme a un altro bagnante ma anche loro hanno rischiato l'annegamento, altri due casi a Ventimiglia

Tre principi di annegamento sono avvenuti, nel pomeriggio, a Ventimiglia, a causa del mare agitato. Tra questi anche un ragazzino di 11 anni portato d'urgenza in elicottero all'ospedale Gaslini Nel primo caso, nello specchio acqueo delle Calandre sono rimasti coinvolti un nordafricano e un tedesco, quest'ultimo gettatosi in mare per salvare il primo dalle onde. Il magrebino è stato salvato dal personale della spiaggia e il tedesco è stato tratto in salvo dagli uomini della Guardia Costiera dell'ufficio marittimo di Ventimiglia che lo hanno caricato su un gommone del porto di Cala del Forte.

Poco dopo in una spiaggia libera di passeggiata Trento Trieste, dalla parte opposta della città, un ragazzino di 11 anni, che si trovava sulla battigia, è stato risucchiato da un'onda. Il padre si è gettato in acqua ancora vestito per salvarlo e con lui anche un altro bagnante. Entrambi hanno rischiato di annegare.

Sono poi intervenuti i bagnini di un vicino stabilimento, che hanno salvato l'undicenne, aiutando gli altri due a tornare a riva. Viste le condizioni del ragazzino, il più grave, la centrale operativa ha deciso di trasferirlo in codice rosso al più specializzato ospedale pediatrico genovese.