Condividi:


Genova, ecco la Casa della Salute a Quarto: "Da luogo di dolore a luogo di benessere"

di Alessandro Bacci

L'ex ospedale psichiatrico accoglie un'area di 2.500 metri quadrati con centro Cup, nuovi ambulatori e sale prelievi

Una superficie di 2.500 metri quadrati destinata ai servizi essenziali di primo livello e di specialistica ambulatoriale propongono al cittadino un ambiente rinnovato e funzionale, con accessi ben identificati e facilmente fruibili, attraverso un'operazione di risanamento conservativo di tre padiglioni monumentali di fine '800 dell'ex Ospedale Psichiatrico di Quarto con un investimento attorno a 3,5 milioni di euro. Sono questi i numeri della nuova Casa della Salute di Genova Quarto, che ha aperto le sue porte e che offrirà servizi sanitari a un bacino di utenza del distretto 13 di Asl 3, che conta circa 100 mila cittadini.

"Parliamo di una struttura di 2500 metri quadrati. È un edificio costruito a fine 800 e fa parte del grande ospedale psichiatrico di Quarto - ha ricordato Luigi Carlo Bottaro, direttore generale Asl3 - È un punto che non vuole essere solo un poliambulatorio ma vuole essere un punto di incontro secondo le nuove concezioni sociosanitarie. Ogni cittadino può trovare una risposta semplicementre presentandosi allo sportello di accoglienza. Quindi chi ha un problema di tipo sociale o sanitario viene preso in carico immeditamente. Qui abbiamo tutti i tipi di specialistica ambulatoriale. Ma qui vogliamo rappresentare un fatto positivo: il passaggio da un luogo che per lunghi anni è stato luogo del dolore e della reclusione per i pazienti psichiatrici e il luogo della sofferenza anche per i famigliari, oggi viene restituito alla città come il luogo del benessere, della prevenzione della malattia e il luogo della rinascita del quartiere."

"Questa è una cittadella della salute - aggiunge la vicepresidente e assessora alla Sanità Sonia Viale - in cui si realizza l'integrazione tra ospedale e territorio, con gli ambulatori specialistici, il riferimento per le cure domiciliari, la guardia medica, il Cup, l'anagrafe sanitaria, il centro prelievi. Proseguiamo il percorso per una sanità sempre più a chilometro zero, realmente vicina ai bisogni dei cittadini". Tra le novità anche l'attivazione della navetta gratuita "Salutebus", in collaborazione con AMT Genova, che da domani, giovedì 9 luglio, collegherà la Casa della Salute Asl3 di Quarto all'Ospedale Gaslini.