Genova, controlli sulla movida in corso Italia: 11 denunce e 7 patenti ritirate

di Alessandro Bacci

Un 35enne ubriaco ha provato a scappare bruciando il rosso, quattro ragazzi hanno insultato i carabinieri tentando la fuga

Quindici auto controllate, cinquanta persone identificate 11 delle quali denunciate all'autorità giudiziaria e cinque sanzionate per violazioni al codice della strada: si è conclusa così l'operazione Alto Impatto comdotta dai carabinieri impegnati nel contrasto dell'uso di sostanze stupefacenti e dell'abuso di alcolici durante la movida tra Boccadasse e Corso Italia.

Nello specifico i carabinieri hahno fermato sette persone sorprese alla guida delle proprie auto ubriache. I sette sono stati denunciati, la patente di guida è stata ritirata ed i rispettivi veicoli affidati a persone di fiducia. Uno dei ragazzi denunciati tra l'altro non si è fermato all'alt e ha tentato di scappare 'bucando' anche un semaforo rosso. inseguito e bloccato poco dopo, positivo al pre-test. Si è rifiutato di sottoporsi al test-alcolico, venendo così denunciato per guida in stato di ebbrezza e rifiuto dell'accertamento dello stato di ebbrezza.

Denunciati anche quattro ragazzi albanesi, di età compresa tra 20 e i 24 anni, di cui due con pregiudizi di polizia, che hanno insultato i militari impegnati nei controlli per poi darsi alla fuga. Inseguiti, i quattro sono stati raggiunti, identificati e denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale.