Condividi:


Covid Liguria, Pastorino: "Le persone si recano al pronto soccorso perché lasciate sole"

di Redazione

Il capogruppo di Linea Condivisa: "Per tutta l'estate il centrodestra ha addirittura negato la possibilità di avere una seconda ondata"

"Le persone non si recano al pronto soccorso per paura, ma perché vengono lasciate sole dalla sanità ligure e l'ospedale sembra l'unica opzione per poter essere visitate e curate". Così il capogruppo di Linea Condivisa in Consiglio regionale Giovanni Pastorino denuncia "la 'mala organizzazione' della sanità regionale in occasione della seconda ondata della pandemia covid".

"Per tutta l'estate il centrodestra ha minimizzato o addirittura negato la possibilità di avere una seconda ondata di covid-19, il tutto per potersi presentare alle elezioni con un candidato presidente che aveva sconfitto la pandemia e gestito l'emergenza sanitaria. - afferma Pastorino - Ma la seconda ondata è arrivata, come era prevedibile, e nulla è stato fatto per farsi trovare preparati. Non sono state fatte per tempo le necessarie assunzioni, lasciando abbandonato un personale sanitario particolarmente provato; non sono state riorganizzate le strutture e i servizi sul territorio; non sono state potenziate le squadre GSAT, attualmente in numero insufficiente nel genovesato, per far fronte all'emergenza. Questa colpevole mancanza di programmazione ha di fatto causato l'abbandono delle persone a casa".