Condividi:


Covid, Ansaldi: "In autunno l'immunità di gregge in Liguria"

di Alessandro Bacci

Il direttore Prevenzione di Alisa: "Da tre settimane l'incidenza del covid è in calo, sugli over 80 crollata del -45% grazie ai vaccini"

"Penso e spero che le dosi di vaccino a nostra disposizione aumenteranno, quindi la Liguria verosimilmente in autunno potrà raggiungere l'obiettivo dell'immunità di gregge, ma dipende da quale sarà la curva di crescita della disponibilità di vaccino". Lo spiega il direttore Prevenzione dell'agenzia regionale della sanità Alisa Filippo Ansaldi nel punto stampa sulla pandemia. "Da un punto di vista strettamente matematico per il covid si raggiungerà l'immunità di gregge quando avremo il 70% di copertura sull'intera popolazione", afferma Ansaldi.

"Da tre settimane l'incidenza del covid è in calo in Liguria, l'incidenza cumulativa regionale è di 114 casi ogni 100 mila abitanti alla settimana, la metà rispetto al picco della terza ondata". - rimarca Ansaldi - "Il quadro in miglioramento indica una ridotta circolazione del virus, abbiamo un indice Rt di 0,8 con uno scenario di rischio tipico della zona gialla", continua. I posti letto di terapia intensiva occupati in Liguria scendono al 29% sotto la soglia di rischio del 30%, quelli di media intensità al 28% molto sotto la soglia di rischio del 40%. Grazie alla vaccinazione l'incidenza del covid sugli over 80 ad aprile in Liguria è crollata del -45% rispetto al mese precedente.