Condividi:


Ance Genova, il nuovo presidente è l'ingegner Giulio Musso

di Edoardo Cozza

Succede a Filippo Delle Piane, che ha mantenuto l'incarico per gli ultimi sei anni e attualmente è vicepresidente nazionale

L’Assemblea di ANCE Genova ha eletto all’unanimità Giulio Musso presidente dell’associazione per il prossimo quadriennio, 2021-2025. Giulio Musso succede nella carica a Filippo Delle Piane, che ha guidato l’organizzazione genovese negli ultimi sei anni e resta vicepresidente dell’associazione nazionale.

“Sono stati sei anni di intenso lavoro e grandi soddisfazioni – commenta Delle Piane – che hanno visto l’associazione fortemente impegnata sia sul fronte della difesa degli interessi delle imprese e dell’interlocuzione con le istituzioni e le organizzazioni sindacali, sia sul versante interno dello sviluppo associativo. Il settore è cresciuto in questi anni, cercando di superare la crisi, ed anche l’associazione è cresciuta: ha cambiato sede, potenziato la propria struttura, incrementato i servizi agli associati, moltiplicato le occasioni di incontro e la propria visibilità all’esterno. A testimonianza del grande lavoro fatto e dell’apprezzamento ricevuto parlano i numeri: 60 nuove imprese associate solo negli ultimi 12 mesi. Il lavoro fatto – continua Delle Piane – è stato il frutto di un impegno corale, e in particolare anche del contribuito di Giulio Musso, al quale lascio un’associazione dinamica, viva, attiva sul territorio e proiettata verso il futuro”.

Giulio Musso, 55 anni, laureato in ingegneria civile all’Università di Genova, è presidente e amministratore delegato di SIRCE S.p.a., una delle più importanti società genovesi di costruzione. Fondata a Genova nel 1944 da Aurelio Musso, nonno di Giulio, SIRCE è attiva da oltre 70 anni nel campo dell’edilizia civile e industriale e nella costruzione e manutenzione delle reti gas e acqua; conta su un organico di oltre 120 dipendenti e un parco mezzi di più di 100 unità, con quattro sedi operative in Liguria.

L’ingegner Musso vanta una ormai pluriennale esperienza anche in ambito associativo: da molti anni attivo in ANCE, è stato dal 2015 ad oggi vicepresidente di ANCE Genova con delega ai lavori pubblici, membro del Consiglio di Presidenza e del Consiglio Generale di ANCE Genova; è anche componente della Giunta di ANCE Liguria e della Commissione Referente Opere Pubbliche dell’ANCE nazionale.

“Il nostro settore – sottolinea il neoeletto presidente Giulio Musso – è uno dei più importanti comparti produttivi privati della provincia, con quasi 1.600 imprese attive iscritte alla Cassa edile genovese, per circa 10.000 operai e 4.500 tecnici e un fatturato annuo di oltre 1,5 ml di euro. Abbiamo il dovere di tutelare l’economia e l’occupazione locali: dopo un decennio di profonda crisi, vediamo ora all’orizzonte un periodo di grandi opportunità, con progetti e interventi che trasformeranno il nostro territorio, dagli investimenti per le infrastrutture portuali, a partire dalla diga, alla gronda, dal “piano caruggi” per la rigenerazione urbana al nuovo waterfront, dagli investimenti regionali nel settore sanitario con i fondi del PNRR alla riqualificazione degli edifici grazie ai bonus fiscali”.

Secondo il nuovo presidente dei costruttori genovesi “la sfida più impegnativa che l’associazione dovrà affrontare nei prossimi anni sarà quella di assicurare che le tante risorse a disposizione vengano effettivamente impiegate e che le aziende genovesi siano messe in condizione di fare la propria parte”.