Condividi:


Alassio, barista vende alcol a tre ragazzini: licenza sospesa per 5 giorni

di Marco Innocenti

Nella stessa zona nei giorni scorsi si erano verificati anche atti di vandalismo collegati all'ubriachezza

Il questore di Savone ha chiuso per cinque giorni un locale di Alassio perché il titolare aveva venduto bevande superalcoliche a tre ragazzini con meno di 16 anni. L'intervento è avvenuto nell'ambito dei servizi per la sicurezza nei luoghi della movida, dove, in alcuni casi si sono verificati atti di vandalismo proprio legati all'abuso di alcol da parte dei più giovani. Il titolare dell'esercizio pubblico è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria per violazione dell'art. 689 del Codice Penale, che vieta la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di sedici anni.

I servizi proseguiranno anche nei prossimi giorni e si estenderanno ad altre zone della provincia, con l'obiettivo di garantire il divertimento in condizioni di sicurezza. In tale contesto, la questura ricorda che, a livello locale, sono numerosi i comuni che intervengono con ordinanza sindacale per introdurre modalità o limiti in materia di vendita e somministrazione di bevande alcoliche.