Condividi:


Vaccini, Costa a "Fuori Rotta": "Entro fine giugno in arrivo 52 milioni di dosi"

di Marco Innocenti

"Da metà aprile inizieranno anche le consegne del vaccino Johnson & Johnson: il problema non è l'approvvigionamento"

A poche ore dal via libera di Ema a vaccino AstraZeneca, a "Fuori Rotta" si fanno i conti degli arrivi di dosi vaccinali per il prossimo futuro. Ospite della trasmissione, in onda su Telenord a partire dalle 21, il sottosegretario alla sanità Andrea Costa che ha fatto il punto della situazione: “Già entro fine mese – ha detto Costa - arriveranno 16 milioni di dosi, tra cui solo 5 milioni sono AstraZeneca e tutti gli altri sono Moderna e Pfizer. Entro fine giugno arriveranno altre 52 milioni di dosi e solo 10 milioni sono AstraZeneca. Tra l'altro da metà aprile inizieranno le consegne del vaccino Johnson & Johnson, quindi la disponibilità ci sarà ma dobbiamo prepararci perché il problema non può essere solo l'approvvigionamento ma dobbiamo anche creare una struttura capillare sul territorio per somministare in tempi rapidi i vaccini”.

Ospiti della prima parte della puntata di "Fuori Rotta", in onda stasera alle 21 su Telenord, anche il direttore generale di Asl 4 Paolo Petralia e Luca Pallavicini, presidente nazionale  Confcommercio Salute, Sanità e Cura. Collegati da remoto, poi, oltre al sottosegretario Andrea Costa, anche Elisabetta Borachia, presidente dell'Unione Ligure delle Associazioni titolari di Farmacia, e Federico Pinacci, vicepresidente dell'Ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri della provincia di Genova.

Nella seconda parte, si parlerà invece del nuovo corso interno al Pd dopo l'elezione a segretario di Enrico Letta. Lo faremo con Armando Sanna, vicepresidente del consiglio regionale ligure, e Alberto Pandolfo, membro dell'Assemblea Nazionale del partito.