Condividi:


Trentenne stroncato in casa da una crisi respiratoria: l'incubo Covid-19 nel centro storico

di Michele Varì

La tragedia in un'abitazione della zona di via del Campo: disposto il tampone

Incubo coronavirus nel centro storico in seguito alla tragica scomparsa di un trentenne morto la scorsa notte nella sua casa in seguito ad una crisi respiratoria. 
La tragedia si è compiuta in un'abitazione nella zona di via del Campo: l'uomo già la settimana scorsa era finito al pronto soccorso dell'ospedale Galliera perchè aveva accusato gravi difficoltà a respirare.

Poi era stato dimesso, senza però essere sottoposto al tampone per accertare se fosse stato contagiato dal Covid-19. L'uomo era affetto da anni da patologie respiratorie,

Nella notte scorsa un'altra crisi respiratoria lo ha ucciso.  A nulla è servito l'interveno dei medici del 118 che, muniti delle protezioni previste per i sospetti casi coronavirus, hanno provato a lungo a rianimarlo.

Stavolta i medici e il magistrato di turno hanno disposto che sul corpo del trentenne fosse disposto il test che identifica il Covid-19.

L'uomo, bengalese, conviveva con cinque connazionali, fra cui due minori, che ora sono in ansia per paura di essere stati contagiati dal virus.
Nell'abitazione sono giunti anche gli agenti delle volanti della polizia.