Condividi:


Genova, per il trasporto pubblico, filobus e skytram pronti i fondi di cdp

di Cristina Capacci

Per rilanciare le infrastrutture Bucci pensa a nuovi partner

"Cdp è in fase di finalizzazione per investire in due aziende liguri del settore marittimo-nautica; operazioni per qualche decina di milioni di euro". E' quanto ha affermato Nunzio Tartaglia (resp.div. Cdp Imprese) a margine della presentazione del Focus Territorio Cdp sul Nord Ovest.

Genova rappresenta un centro nevralgico produttivo del Nord Ovest, grazie anche all'attività del suo porto, che la rende uno snodo strategico per il resto d'Europa, ma negli anni post crisi la Liguria ha evidenziato una minore capacità di rezione riconduvcibile alla limitata capacità innovativa del tessuto imprenditoriale, che al declino demografico vhe ha ostacolato la ripresa del dinamismo socio-economico. Per tutti questi motivi la Liguria ha bisogno di ripartire e come ha affermato il sindaco Marco Bucci, una delle cose più importante su cui bisogna investire sono le infrastrutture e il trasporto pubblico locale. "Io mi aspetto di lavorare con Cdp, perchè ci sono ancora tanti progetti insieme su cui stiamo lavorando e su cui aspettiamo anche un intervendo del Governo", ha continuato il sindaco di Genova.

"Parliamo - ha detto Bucci del Nord Ovest - di quella che vogliamo chiamare macroregione: parliamo di una rete che esiste in maniera reale, se non in maniera amministrativa, ma è lì dove vogliamo arrivare, tra Liguria, Piemonte e Lombardia. E' un posto dove c'è una grande ricchezza imprenditoriale, culturale, delle persone e della qualità di vita. Si pone come la macroregione più importante d'Europa, sia per quanto riguarda il pil e sia per quanto riguarda la ricchezza culturale, che per la ricchezza delle persone. E' un segnale importante di Cdp che parte da Genova e ne sono molto contento".