Condividi:


Torino, inaugurate due nuove fermate della metro

di Edoardo Cozza

Una si trova in via Nizza, l'altra a Piazza Bengasi: costo dei lavori circa 200 milioni di euro

È stata inaugurata e aperta al pubblico la tratta di metropolitana che unisce stazione Lingotto a Piazza Bengasi e collega la periferia ovest alla periferia sud di Torino, ai confini con Moncalieri. Due le nuove stazioni della linea: “Italia 61”, in Via Nizza in corrispondenza con il palazzo della Regione Piemonte, e la stazione capolinea “Bengasi” al centro dell’omonima piazza.

Questa inaugurazione appare ancora significativa per l’importanza dell’opera nel contesto della mobilità urbana: circa due km di linea che si stima possano incrementare i passeggeri della metropolitana di 6 milioni/anno (+ 12,5%) e togliere dalle strade cittadine circa 10.000 veicoli.

Con l’aggiunta della nuova tratta, costata quasi 200 milioni di euro, la linea raggiunge i 15,1 km di lunghezza e consente di raggiungere Piazza Bengasi da Collegno in 25 minuti.
Dal 2006 a oggi la metropolitana di Torino ha conosciuto un costante incremento di passeggeri: 7,8 milioni nel primo anno, oltre 20 milioni nel 2008 con il completamento della tratta a Porta Nuova e 34 milioni nel 2011 con l’arrivo della metro a Lingotto. Dopo l’apertura della Stazione Lingotto si è assistito negli anni a un progressivo aumento dell’utenza, che è arrivata nel 2019 a quasi 43 milioni di passeggeri anno, segno di un servizio efficiente e apprezzato dai cittadini.

Si sta ora lavorando alla realizzazione in Piazza Bengasi di un parcheggio di interscambio di circa 400 posti auto. Per chi utilizzerà la metropolitana è prevista una tariffa integrata di abbonamento trasporto/sosta (a partire dal settimanale) che consentirà di sostare con circa 1€ al giorno.