Condividi:


Tafida è arrivata a Genova, chiesta la cittadinanza italiana

di Redazione

Istanza della famiglia attraverso l'avvocato "per motivi umanitari"

È atterrato all'aeroporto di Genova l'aereo da Londra con a bordo Tafida Raqeeb, che verrà ora portata all'ospedale pediatrico Gaslini per il ricovero in terapia intensiva. La bimba è affetta da una grave lesione cerebrale e viene trasferita a Genova su volere della famiglia, che si è battuta contro l'interruzione del supporto vitale chiesta dal Total London Hospital.

La famiglia di Tafida Raqeeb ha chiesto per la bimba di 5 anni gravemente malata la cittadinanza italiana per motivi umanitari. Lo dichiara l'avvocato Filippo Martini segretario di Giuristi per la vita, l'associazione che nella battaglia legale avviata a Londra dalla famiglia ha mediato sulle questioni giuridiche italiane.

"Abbiamo presentato domanda un mese e mezzo fa - ha spiegato Martini - il ministro dell'Interno era ancora Matteo Salvini. L'abbiamo ripresentata anche con il nuovo Governo, attendiamo risposta. La cittadinanza aiuterebbe i Raqeeb anche per i costi sanitari". La famiglia si è fatta carico dei costi del trasporto sull'aereo-ambulanza da Londra ed è previsto si faccia carico delle tariffe del ricovero al Gaslini di Genova.

Condividi: