Condividi:


Spezia, Robert Platek incontra il sindaco Peracchini: "La città crede nella società"

di Marco Innocenti

Il primo cittadino: "Qui si è tifato sempre e solo per le Aquile. Ora sinergia nell'interesse dei tifosi e della cittadinanza"

Il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha ricevuto a Palazzo Civico, per la prima volta in veste ufficiale, Robert Platek il nuovo proprietario americano dello Spezia Calcio. L'incontro è stato l'occasione per presentare la città alla famiglia Platek e la visione dell'amministrazione sul futuro della Spezia, portata avanti in questi quattro anni.

"Un benvenuto alla Spezia alla famiglia Platek - dichiara il sindaco Peracchini - attraverso i due video promozionali della città, l'uno più a vocazione turistica l'altro più a vocazione economica, abbiamo presentato il nostro territorio a 360 gradi, nei suoi punti di forza, nelle sue eccellenze produttive e nelle sue potenzialità future. La Spezia è una città dalle grandi e plurali vocazioni: la blue economy, la formazione di eccellenza, l'agroalimentare, il turismo. Anche lo sport rappresenta, per la nostra amministrazione, un volano fondamentale per l'economia. Siamo una città che non ha mai tifato le altre squadre ma sempre e solo lo Spezia Calcio, e aver visto realizzato il sogno di entrare, ed essere poi rimasti, in serie A, ha acceso una grande speranza in tutta la cittadinanza durante il periodo più cupo determinato dalla pandemia mondiale da Covid-19. La nostra città crede nello Spezia Calcio e nelle grandi opportunità turistiche ed economiche di avere la propria squadra in serie A, per questo l'amministrazione sarà sempre al fianco della società e della squadra. L'incontro di oggi con Robert Platek rappresenta il primo passo di una sinergia e una collaborazione che saranno sempre più forti nell'interesse dei tifosi e di tutta la cittadinanza".