Condividi:


Sestri, la farmacista: "I sestresi si meritano delle scuse da Toti"

di Michele Varì

"Non siamo idioti, questa via è un centro commerciale all'aperto". Un altro cittadino: "Si vuole colpire il nostro quartiere"

Dopo le accuse del presidente della Regione Giovanni Toti ai sestresi che ha definito il loro comportamento "idiota" per il presunto grande afflusso di persone nella centralissima via Sestri ecco le risposte dei cittadini intervistati da Telenord.

Fra le più dure una farmacista di via Sestri che dichiara davanti alla telecamera: "Ci sono state polemiche per una foto che riprendeva da piazza Baracca comprimendo 200 metri. La gente c'è a Sestri, ci sono panifici, negozi, è un centro commerciale all'aperto, se si fa il conto di 3-4 persone in coda in ogni attività si fa presto ad arrivare a 100. Qui in farmacia le persone entrano rispettosamente mantengono la distanza  l'una dall'altra, un atteggiamento molto giusto, quindi non posso dire niente ai sestresi se non di venire quando avete necessità e comprate tutto insieme per evitare di uscire più giorni consecutivi".

Cosa diciamo a Toti? "A Toti diciamo che via Sestri è da trattare con un pochettino di riguardo, qua è sempre pieno di volanti di polizia che possono attestare come qui le persone girano ma sono rispettose. Non sono idioti i sestresi e neanche i loro comportamenti lo sono. I sestresi forse si meritano delle scuse per quanto riguarda le affermazioni di Toti", conclude.

Un altro cittadino davanti alle telecamere dice: "Molto probabilmente c'è qualche motivo strano per cui si vuole colpire la delegazione di Sestri perchè montare delle polemiche in questa situazione mi sembra sbagliato. Se c'è molta gente oggi in via Sestri? Come i giorni passati, non so se come negli altri quartieri perchè non ci possono andare, qua vedo che tutti i giorni la situzione è la stessa. Io esco solo per fare la spesa, sono impiegato in una ditta di antiincendio, cerco di uscire un giorno si e un giorno no, faccio la spesa per la mia famiglia, per la suocera, per altri vicini. Le parole di Toti? Avrà le sue idee...".

Una donna con mascherina uscita per la spesa e per portare fuori il cane dice, "per me bisogna comprare e scappare subito a casa e sempre con la mascherina, infatti ho comprato qualcosa per il cagnetto e adesso scappo subito a casa, poi cè gente poco responsabile che non sa la gravità, a mio avviso bisogna rispettare quanto dicono e stare fuori casa il meno posssibile".