Scoperte 1000 piante di marijuana: avrebbero fruttato centinaia di migliaia di euro

di Alessandro Bacci

Arrestato un uomo nell'imperiese che ha dichiarato che le piante provenivano da semi con thc legale. Le analisi hanno dimostrato ben altro

Una coltivazione composta da 966 piante di marijuana coltivate in un bosco nei pressi di Villa Faraldi, a San Bartolomeo al mare, è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza. Con l'accusa di produzione di stupefacenti è stato arrestato un milanese sorpreso a caricare in auto alcune piante in vaso. Sul mezzo trovati anche 1600 euro in contanti e materiale per il confezionamento della droga. La marijuana era coltivata in terrazzamenti situati in una zona impervia. La coltivazione, alimentata tramite un sistema di irrigazione a goccia, avrebbe fruttato, al dettaglio, centinaia di migliaia di euro.

L'arrestato ha dichiarato che le piante provenivano da semi con thc legale (la cosiddetta cannabis sativa, destinata perlopiu` all'uso tessile), ma le analisi chimiche sui campioni hanno evidenziato livelli di thc notevolmente superiori alla percentuale consentita. La procura ha disposto il sequestro dell'area. Inoltre, in un casolare nei pressi della piantagione utilizzato come deposito sono stati trovati tre sacchi con 15,77 chili di marijuana proveniente da piante gia` recise.