Condividi:


Savona, ambulanza della Croce Rossa chiamata per un infarto salva un neonato

di Redazione

I genitori del bimbo, in preda ad una crisi respiratoria, hanno bloccato il mezzo di soccorso sulla A10. Un'altra ambulanza ha soccorso l'infartuato

Nella nottte tra il 6 e il 7 onovembre un' equipe della Croce Rossa di Loano, chiamata per soccorrere un uomo in preda ad un infarto, si è fermata sulla A10 per salvare un neonato in pericolo di vita. Sia il bimbo che l'infartuato si sono salvati, e ora si trovano in ospedale. 

Mentre percorreva l'autostrada per soccorrere un codice rosso cardiocircolatorio, l'ambulanza è stata bloccata da un'auto che l'ha inseguita e si è messa davanti al mezzo, suonando il clacson e facendo segnali con le luci. Dentro all'auto c'erano due genitori in preda al panico: il loro neonato di otto mesi aveva le convulsioni e non respirava. Immediatamente i volontari hanno soccorso il bambino, in piena crisi respiratoria, e lo hanno trasportato in ospedale, avvisando la centrale di inviare un altro mezzo per soccorrere l'infartuato.

"Ci sono momenti nei quali, durante un intervento, ci si ritrova improvvisamente a fare delle scelte e si hanno pochi secondi per decidere - raccontano i militi - sono cose che non si imparano nei corsi. Ci sono due vite in pericolo e non si può essere in due posti contemporaneamente. Sono attimi nei quali mantenere la calma non è facile. Ma ci si deve riuscire".