Condividi:


Sanremo, tamponi per i 206 profughi afghani: molti già vaccinati

di Alessandro Bacci

Erano già stati controllati risultando negativi al covid, lunedì potranno lasciare le stanze per il ricollocamento in altre strutture

Tutti i 206 profughi afghani, tra cui 85 minori, ospiti della base logistica militare di via Lamarmora a Sanremo (Imperia) sono stati sottoposti a tampone stamane. Lo rende noto l'Asl1 Imperiese. Ad effettuare i tamponi sono state due infermiere dei gruppi strutturati di assistenza territoriale (Gsat) alla presenza del dottor Roberto Castagno, medico specialista in Igiene, direttore del distretto sanitario sanremese.

I profughi sono arrivati a Sanremo all'alba di lunedì scorso da Roma, dove erano già stati sottoposti a tampone, risultato negativo. Nella Città dei Fiori stanno trascorrendo il periodo di sorveglianza attiva previsto dalle normative anti Covid-19. Lunedì prossimo l'Asl effettuerà un secondo tampone sugli ospiti e, se l'esito sarà negativo, potranno lasciare le stanze a loro assegnate dal ministero dell'Interno che, tramite la Prefettura, dovrà ricollocarli in altre strutture.

Appresa la notizia dell'arrivo dei rifugiati, l'azienda sanitaria locale si è resa disponibile per vaccinarli: in mattinata, però, è emerso che molti degli stranieri hanno già ricevuto la vaccinazione contro il Covid quando ancora si trovavano in Afghanistan. Gli altri, qualora lo desiderassero, saranno invece vaccinati a Sanremo.