Condividi:


San Martino e Gaslini, tre trapianti di rene in poche ore su pazienti pediatrici

di Marco Innocenti

A ricevere gli organi una bimba di 10 anni e due bambini di 8 e 15 anni

Tra il tardo pomeriggio di ieri, martedì, e stanotte sono stati effettuati 3 trapianti pediatrici di rene: uno all’Ospedale Policlinico San Martino e due all’Istituto Giannina Gaslini. I giovani riceventi sono stati un bambino di 15 anni di Firenze, una bambina di 10 anni di Chianciano e un bambino siciliano di 8 anni. Tutti erano in dialisi. I reni sono stati prelevati da due donatori: il primo da un bambino di Roma, il secondo da una bambina siciliana. Il primo rene, proveniente dalla donatrice siciliana, è stato trapiantato nel tardo pomeriggio di ieri (27 aprile) alla bambina di 10 anni di Chianciano, al Gaslini. Poi sono arrivati i due reni da Roma, trapiantati uno al bambino di 15 anni di Firenze al San Martino e uno al bambino siciliano di 8 anni. 

Da sottolineare il grande e importante lavoro di coordinamento attivatosi nel giro di una giornata (24 ore), grazie alla collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti, nella cui lista d'attesa ad oggi compaiono 114 bambini in tutta Italia. Con i tre interventi eseguiti nelle ultime ore a Genova, nel 2021, si è arrivati a toccare quota 6 trapianti pediatrici di rene, su 27 totali eseguiti in questi primi mesi dell'anno. Nel 2020 ne erano stati eseguiti 58, di cui 16 pediatrici. Dal 1982 ad oggi, i trapianti effettuati sono stati 2.196, 516 dei quali su pazienti in età pediatrica.

"Questo straordinario risultato – afferma il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti – dimostra, ancora una volta, che nonostante l'emergenza pandemica la nostra sanità non si ferma e, mano a mano che proseguirà la campagna vaccinale, tornerà progressivamente a regime. Il mio ringraziamento va alle equipe delle nostre due eccellenze, l’Ospedale Policlinico San Martino e l’Istituto Gaslini, entrambi Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs). Un traguardo che è anche merito del via libera dato da questa Giunta regionale nel precedente mandato per l’esecuzione presso l’Istituto Giannina Gaslini con l’equipe trapiantologica dell’Ospedale Policlinico San Martino degli interventi di trapianto renale pediatrico per i bambini fino a 14 anni. Fino ad allora i trapianti di rene pediatrico venivano effettuati tutti presso il San Martino dalle equipe del Policlinico e del Gaslini: la qualità degli interventi e delle cure era identica ma, grazie a quel passo avanti – conclude Toti – si evitano disagi per i piccoli pazienti, che possono rimanere al Gaslini, più idoneo per sua natura per l’accoglienza e l’assistenza pediatrica".

"Questo programma sottolinea l’elevato livello di collaborazione tra aziende con molteplici competenze multidisciplinari all’interno della regione Liguria, dalla chirurgia alla nefrologia ai laboratori e molte altre professionalità che si attivano nell’arco del ristretto tempo concesso. Si segnala in particolare l’equipe chirurgica del San Martino che ha svolto i trapianti in sale operatorie diverse ed in stretta sequenza mostrando la nota professionalità e dedizione alla attività" dice il professor Andrea Gianelli Castiglione, coordinatore del Centro Regionale Trapianti della Liguria.

"Si è trattato di uno sforzo organizzativo importante in quanto i trapianti di rene sono stati effettuati su due sedi separate, con reiterati spostamenti dell’equipe tra i due Ospedali. Entrambe le strutture, sia il San Martino che il Gaslini, si sono immediatamente attivate; d’altronde, quando si presenta un’opportunità di questo genere per questi piccoli pazienti, non si può non coglierla. Anche se questo comporta un notevole impiego di energie e risorse" conclude la dottoressa Iris Fontana, Responsabile Chirurgia del Trapianto di Rene dell’Ospedale Policlinico San Martino.