Condividi:


Sampdoria, il tribunale di Roma rinvia al 2020 la decisione su Ferrero

di Alessandro Bacci

Il presidente blucerchiato non si è presentato, tutto rimandato per ragioni processuali

Il Gup di Roma ha rimandato al 2020 la decisione sulla richiesta della Procura di rinvio a giudizio per Massimo Ferrero per la presunta distrazione di fondi dalla Sampdoria nella vicenda Obiang. Il presidente blucerchiato non si è presentato nell'aula del tribunale. Una sua decisione, la sua presenza non era obbligatoria.

Il gup ha deciso di rinviare la decisione per ragioni processuali. Insieme al presidente sono indagati anche il nipote Giorgio e la figlia Vanessa. Il presidente è accusato di essersi appropiato indebitamente di 1milione e 159mila euro. Un nuovo incontro in tribunale per Ferrero è previsto dunque il prossimo anno.