Condividi:


Albergo dei Poveri di Genova, la presentazione del libro “RSA, oltre la pandemia”

di Anna Li Vigni

“Ripensare la residenzialità collettiva e promuovere contesti abitativi accoglienti e sicuri” per gli gli anziani fragili

Il Covid-19 ha acceso i riflettori sulle RSA: Il senso di questo libro, curato da Carla Costanzi, sociologo e Antonio Guaita, geriatra, è che dalla pandemia dobbiamo aver imparato delle lezioni.

"Dobbiamo costruire delle alternative    accoglienti, utili e gradevoli anche per anziani non autosufficienti. La RSA è uno di questi modelli ma nel libro sono descritti molti altri modelli estremamente interessanti", spiega Antonio Guaita, medico specialista in geriatria. 

"Abbiamo cercato di dare un taglio concreto a questo libro con delle proposte migliorative.  Le RSA devono subire dei cambiamenti dal punto di vista organizzativo e strutturale”, dichiara Carla Costanzi, sociologo.

All'evento é intervenuto anche il dottor Fabrizio Giunco, direttore del dipartimento cronicità della Fondazione Don Gnocchi, in qualità di co-autore del libro dedicato alla realtà dell’assistenza agli anziani nel contesto attuale.