Condividi:


Rifiutano il vaccino AstraZeneca: volano insulti e minacce, deve intervenire la Polizia

di Marco Innocenti

Pretendevano di essere tutti vaccinati con Pfizer o Moderna

"AstraZeneca? Io non lo faccio". Ma al rifiuto dei medici di somministrare Pfizer o Moderna, sono scattati gli insulti e le minacce. E' accaduto a Napoli, presso l'hub vaccinale della Mostra d'Oltremare dove Asl 1 in questi giorni ha convocato migliaia di napoletani fra i 60 e i 69 anni. Tutti da vaccinare con AstraZeneca, secondo il protocollo stabilito dalla struttura commissariale.

Il rifiuto dei medici di cambiare vaccino, però, non è stato accolto bene dalle tante persone presenti, tutti decisi a non farsi iniettare il siero anglo-svedese. E così, dopo diversi minuti di battibecco e qualche spintone, gli operatori sanitari hanno pensato bene di chiamare le forze dell'ordine per evitare che la situazione potesse degenerare. 

“Non tollereremo che con tali comportamenti e tali pretese - ha detto il dg di Asl 1 Napoli Ciro Verdolina - si faccia saltare l’organizzazione di un intero centro vaccinale pensando di poterci costringere a somministrare vaccini diversi da quelli previsti”.