Condividi:


Riconoscimenti economici ai sanitari, Cisl: "Positivo l'ok di Regione ma servono cifre dignitose"

di Redazione

Il sindacato ha anche chiesto monitoraggio sui dpi e attenzione all'assistenza domiciliare

"Accogliamo positivamente la disponibilità a dare riconoscimenti economici straordinari a tutto il personale sanitario della Liguria. Auspichiamo però che si tratti di un riconoscimento dignitoso e consistente". E' questo il commento del segretario generale della Cisl Liguria Luca Maestripieri, del segretario generale Cisl Fp Gabriele Bertocchi e della segretaria generale Cisl Medici Elisabetta Tassara, dopo il vertice tenutosi oggi, lunedì 6 aprile, negli uffici di Regione Liguria. 

“Oggi - si legge nella nota diffusa da Cisl - nel tavolo regionale per l’applicazione del Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della sanità, dei servizi socio-assistenziali riguardante l’emergenza sanitaria da Covid-19 abbiamo chiesto al presidente della Regione Toti e all’assessore alla Sanità Viale riconoscimenti economici straordinari per tutto il personale sanitario della Liguria e ci hanno dato il loro parere positivo. Abbiamo anche chiesto un monitoraggio costante sulla fornitura dei dpi, sugli esami sierologici e sui tamponi al personale sanitario in tutta la nostra regione. Controlli e mappatura sugli operatori e gli ospiti delle Rsa, con la possibilità di mettere a disposizioni strutture per isolare gli infetti in quelle strutture che non hanno gli spazi e un rafforzamento dei servizi territoriali per non lasciare i pazienti a casa senza adeguata assistenza, anche per chi soffre di altre patologie. Occorre poi mettere in sicurezza tutti i nuovi OSS che entreranno in servizio nei prossimi giorni" concludono i tre segretari sindacali nella loro nota congiunta.