Condividi:


Ribaltamento a mare Fincantieri, Manganaro (Fiom Cgil): "Basta alibi"

di Edoardo Cozza

Il segretario genovese del sindacato: "Ci si dimentica di un progetto principe per il lavoro e non ci sono scuse per nessuno"

Anche la Fiom Cgil si fa sentire su Fincantieri e sul ribaltamento a mare: "In queste settimane sentiamo parlare molto di Fincantieri e di progetti legati ai finanziamenti del Recovery Fund. Ma ci si è dimenticati di un progetto principe per difendere il lavoro per la città di Genova, il ribaltamento a mare del cantiere di Sestri Ponente" ha spiegato Bruno Manganaro, segretario generale Fiom Cgil Genova.

"L'accordo risale al 2009 ed ancora siamo alle procedure preliminari. Insieme ai lavoratori abbiamo scioperato, manifestato e lottato insieme alla città per impedirne la chiusura: ora bisogna ampliare gli spazi aumentandone la capacità produttiva e l'occupazione. Con il Recovery Fund non ci sono più alibi per il governo, le Istituzioni locali e l'azienda: questa opera va fatta" conclude il rappresentante del sindacato