Condividi:


Riaperta la SS35 dei Giovi: ripristinato il pedaggio in A7 tra Ronco Scrivia e Busalla

di Alessandro Bacci

L'annuncio da parte di Aspi, da aprile l'autostrada era l'unica alternativa alla viabilità locale interrotta a seguito di una frana

A seguito della riapertura totale da parte di Anas del tratto all’altezza del km 27 della SS35 dei Giovi, a partire dalle ore 00.00 del 15 luglio verrà ripristinato il regolare pedaggio in A7 tra i caselli di Ronco Scrivia e Busalla. Lo annuncia Autostrade per l'Italia in una nota. L’agevolazione con esenzione totale in entrambi i sensi di marcia era stata infatti disposta da Autostrade per l’Italia, in condivisione con il Mims, Anas e le Istituzioni del territorio, a partire dal 19 aprile 2021 in considerazione del fatto che quel tratto della A7 fosse l’unica alternativa alla viabilità locale interessata da lavori di ripristino per la frana sulla SS35.

Resta invariata invece la complessiva configurazione delle esenzioni finalizzata ad alleviare i disagi derivanti dai necessari interventi per l’ammodernamento delle infrastrutture autostradali - definito periodicamente con il MIMS e con gli Enti territoriali - e determinata sulla base dell’analisi dei flussi di traffico registrati nell’ultimo periodo e in relazione ai volumi che caratterizzano la stagione.

Il nuovo schema di esenzioni – automaticamente applicate al momento del pagamento indipendentemente dalla modalità utilizzata - prevede la gratuità del pedaggio per percorsi con origine e destinazione tra i caselli di Ovada, Masone, Albisola, Celle Ligure, Varazze, Arenzano, Genova Prà, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Bolzaneto e Genova Est. Rimane attiva l’esenzione del 50% del pedaggio tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo. L’agevolazione su tali tratte è riconosciuta anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine/destinazione i caselli dell’A7 da Vignole Borbera, dell’A12 da Sestri Levante.