Condividi:


Rapallo, discarica abusiva di rifiuti speciali in un terreno privato: la scoperta dei carabinieri

di Redazione

Rischia dai 6 mesi a 2 anni di arresto e ammende fino a 26 mila euro

I Carabinieri Forestali del Comando Stazione di Rapallo, hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria quattro persone a vario titolo, tutti titolari di imprese o professionisti. A Rapallo, un uomo di 55 anni aveva allestito all’interno di un’area privata un deposito di rifiuti speciali in assenza di autorizzazione. Questo tipo di attività richiederebbe dovute e specifiche autorizzazioni da parte della Città Metropolitana e apposita iscrizione all’ Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. Chi viene sorpreso ad effettuare attività illecite di questo tipo rischia dai 6 mesi a 2 anni di arresto e ammende da € 2.600,00 a € 26.000,00, oltre all’obbligo del ripristino dello stato dei luoghi a suo carico.

A Camogli sono stati individuati, inoltre, i proprietari di un terreno situato in area tutelata, il titolare di un’impresa edile ed un professionista. Entrambi sono stati segnalati per aver eseguito lavori in assenza di autorizzazione per la realizzazione di un piazzale ed aver alterato lo stato dei luoghi. Per questi fatti, il Comune di Camogli ha sospeso qualsiasi tipo di lavorazione.