Condividi:


Promessa mantenuta, Italiano a piedi da Spezia a Portovenere: "Ce l'abbiamo fatta"

di Alessandro Bacci

Quindici chilometri percorsi dal tecnico e documentati in un video: "Quello che abbiamo fatto è stato fantastico, straordinario e indimenticabile"

Lo aveva promesso a inizio stagione: "Se ci salviamo, faccio dalla Spezia a Porto Venere a piedi". E Vincenzo Italiano, allenatore dello Spezia, è stato di parola: archiviato il primo storico campionato di Serie A con una salvezza ottenuta alla penultima giornata, il tecnico siciliano ha onorato la scommessa, accompagnato dal preparatore atletico Ivano Tito, da Lorenzo Ferretti e Gianluca Parenti, responsabili rispettivamente del marketing e della comunicazione, e dalle guide del Cai della Spezia.

Punto di partenza lo stadio Alberto Picco, poi Biassa, poi i sentieri verso Campiglia e, dopo una breve sosta al rifugio del Muzzerone, Portovenere. Quindici i chilometri percorsi al termine dei quali Italiano, accolto dagli applausi dei passanti, ha raccontato le tante emozioni: "Non è stato facile ma ce l'abbiamo fatta, mi aspettavo un percorso più agevole, ma nessuno di noi, così come è stato in campo, ha mai mollato. Dispiace non aver vissuto questo momento bello con tutti i tifosi, ma per questioni legate al rispetto delle norme anti Covid-19 non si poteva. Quello che abbiamo fatto è stato fantastico, straordinario e indimenticabile" ha detto il tecnico rivelazione della Serie A appetito da diverse squadre, Sassuolo e Verona su tutte.  Decisivo il prossimo incontro con la società.