Condividi:


PNRR, Rossi: “700 milioni del fondo complementare per investimenti degli armatori"

di Antonella Ginocchio

Il direttore di Assarmatori a Fuori rotta: “Si ipotizza la sostituzione delle unità veloci e dei piccoli traghetti"

Settecento milioni del Fondo complementare del Piano nazionale Ripresa e Resilienza sono destinati agli investimenti degli armatori. E si ipotizza, in particolare, la sostituzione delle unità veloci e dei piccoli traghetti, “in via prioritaria rispetto a quelli più grandi per le isole maggiori” . Lo ha detto a Fuori Rotta Alberto Rossi, direttore di Assarmatori, spiegando che  questi fondi pubblici, fungeranno “da volano”, capace di muove circa 4 miliardi di investimenti, “Che  - ha detto  Rossi -possono davvero rendere molto alla nostra cantieristica”.

Il direttore di Assarmatori, nel sottolineare l’importanza di queste provvedimenti  ha ribadito: “Speriamo che  queste misure sopravvivano, visto che il documento  è al vaglio dell’Unione europea”.

Per quanto riguarda il “green”, su quale punta in particolare il Pnrr, Rossi ha ribadito la rilevanza di andare avanti con l’elettrificazione delle  banchine. Ha aggiunto “E’ importante che una parte dei fondi disponibili venga spesa per impianti di bordo di generazione elettrica”.