Condividi:


Mercato auto: marzo in crescita rispetto a un anno fa, ma è crollo sul 2019

di Edoardo Cozza

Nel terzo mese del 2020 le vendite furono quasi azzerate dal primo lockdown. In grande crescita ibride ed elettriche

Il mercato italiano del comparto automobilistico cresce, ma solo perché un anno fa si era in pienissimo lockdown. Secondo i dati diffusi dal ministero dei trasporti, a marzo 2021 sono state immatricolate 169.584 autovetture, quasi il 500% in più rispetto a un anno fa, quando la domanda era stata però sostanzialmente azzerata.

Il confronto più veritiero, dunque, è da fare sul marzo 2019. Rispetto ad allora le registrazioni risultano in calo del 12,7%. Rispetto a febbraio 2021, comunque, vi è una crescita del 18,6%: gli incentivi per il settore sembrano portare qualche beneficio alle vendite. 

Il rimbalzo di marzo permette di attutire le contrazioni su base mensile di gennaio e febbraio e consente di portare in territorio positivo il consuntivo trimestrale. I primi tre mesi dell'anno, con 446.978 immatricolazioni, mostrano una crescita del 28,6% rispetto al pari periodo dell'anno scorso, quando il mercato aveva iniziato a subire gli effetti della prima ondata della pandemia. Dunque, anche in questo caso il confronto è falsato da quanto avvenuto con il primo lockdown del 2020.

È boom di macchine ibride e ricaricabili: i dati, rispetto a due anni fa, vedono i veicoli elettrici o plug-in in crescita quasi del 1300%.