Maltempo Liguria, esteso lo stato di emergenza per i danni subiti a ottobre

di Redazione

Stanziati ulteriori 1,2 milioni di euro per i danni subiti dai comuni di Casarza Ligure, Albenga, Maissana e Varese Ligure

Il Consiglio dei ministri ha esteso lo stato di emergenza relativo al maltempo del 2 e 3 ottobre scorsi anche ai comuni di Casarza Ligure (Genova), Albenga (Savona), Maissana e Varese Ligure (Spezia) incrementando la disponibilità economica per le somme urgenze con ulteriori 1,2 milioni, che vanno a sommarsi ai circa 7 già stanziati. Lo comunica Regione Liguria. "Si tratta di un passo importante per questi territori della Liguria - ha detto il governatore Giovanni Toti - L'ondata di maltempo di inizio ottobre ha portato ingenti danni soprattutto sull'estremo ponente, ma ha colpito anche il savonese e l'entroterra a cavallo tra la Città metropolitana di Genova e la Provincia della Spezia. Come Regione Liguria avevamo concentrato la nostra attenzione anche su questi Comuni, evidenziando nelle sedi opportune come fosse necessario che rientrassero nello stato di emergenza: siamo soddisfatti che le nostre richieste siano state accolte".

L'assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone ha ringraziato il Capo dipartimento Angelo Borrelli "per l'impegno, l'attenzione e la collaborazione da sempre dimostrata nei confronti del nostro territorio. Attendiamo con fiducia - conclude- che il Governo stanzi i finanziamenti necessari a coprire tutte le somme urgenze relative al maltempo di ottobre, quantificate in 50 milioni di euro totali al netto dei fondi già previsti".