Condividi:


Loschi a Fuori Rotta: "O ti vaccini o ti tolgo lo stipendio: ricatto inaccettabile"

di Marco Innocenti

"Noi abbiamo appoggiato la lotta dei lavoratori senza chiedere loro il motivo per cui non si sono vaccinati"

"Noi abbiamo appoggiato i lavoratori che hanno scelto di non vaccinarsi senza però chiedere loro il motivo per cui hanno preso questa decisione". Così Maurizio Loschi del Cub Scuola Sanità, sindacato che ha appoggiato la battaglia degli operatori sanitari che finora hanno deciso di non sottoporsi alla vaccinazione. "Abbiamo fatto un ragionamento sindacale - ha aggiunto - Molti dipendenti non rispondono ai giornalisti perché è lo stesso sindacato ad averli consigliati in tal senso, perché in troppi casi i datori di lavoro hanno utilizzato interviste e dichiarazioni fatte ai media per sostenere che veniva denigrata l'azienda e questo poteva rappresentare un motivo di contestazione fino ad arrivare al licenziamento".

"In determinate strutture nella prima fase mancavano i dispositivi e lavoratori che hanno pubblicamente denunciato queste situazioni sono stati sottoposti a procedimenti disciplinari, in diverse città. Per questo abbiamo consigliato ai lavoratori di non rilasciare dichiarazioni che possono essere strumentalizzate".