Condividi:


La Spezia, approvata la delibera per l'ospedale Felettino: avvio dei lavori nel 2022

di Alessandro Bacci

sarà pubblico, il piano economico finanziario supera complessivamente i 264 milioni di euro. Atteso il nulla osta del Ministero della Salute

Approvata la delibera di giunta regionale per la costruzione e gestione del nuovo ospedale del Felettino alla Spezia. La delibera adesso dovrà ottenere il nulla osta del Ministero della Salute. Il documento prevede la realizzazione del nuovo ospedale attraverso risorse statali e regionali, cui si aggiungono 86 milioni a carico del concessionario. Il piano economico finanziario supera complessivamente i 264 milioni di euro. Sarà un ospedale pubblico, ha rimarcato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, fin dalla sua costruzione.

"L' ospedale rappresenta una priorità strategica e irrinunciabile per il sistema sanitario. Lo strumento scelto fra le varie opzioni di partenariato pubblico-privato rappresenta una scelta ben precisa di Regione Liguria per garantire che il nuovo Felettino rimanga un ospedale pubblico a tutti gli effetti. Questo è stato possibile anche grazie ai 29 milioni di euro che abbiamo già impegnato dal Fondo strategico regionale". L'ospedale del Felettino sorgerà nella stessa area in cui si trovava il vecchio nosocomio, demolito all'inizio del 2017. A seguito di ritardi e richieste di variante, l'appalto era stato affidato alla ditta Pessina, contratto rescisso poi per "gravi inadempienze e violazioni contrattuali". La delibera supererebbe queste criticità.

L'ospedale sarà finanziato per oltre 104 milioni di euro con risorse di edilizia sanitaria nazionale, per 86 milioni a carico del concessionario, per 74 milioni dal bilancio regionale compresi arredi e nuove attrezzature. Previsto un canone annuo di disponibilità, comprensivo di costi di manutenzione ordinari e straordinari, per 14,8 milioni di euro all'anno per 25 anni e mezzo Iva compresa a carico di Asl5. Degli oneri finanziari si terrà conto, fa sapere la Regione, in sede di riparto del fondo sanitario regionale. L'importo del canone sarà oggetto di ribasso. L'avvio dei lavori è previsto a maggio 2022, per realizzare l'ospedale poi ci vorranno 1350 giorni, quattro anni.