Condividi:


Giampedrone: "Valuteremo giorno per giorno l'evolversi della situazione"

di Marco Innocenti

"Nessun caso in Liguria ma abbiamo confini molto labili con Piemonte e Lombardia"

Al termine di un'altra giornata convulsa, con tante voci a rincorrersi sull'esplosione in Italia della crisi Coronavirus, Regione Liguria ha voluto fare il punto della situazione e, al termine del vertice speciale in prefettura, è stata diramata un'ordinanza per il contenimento del rischio di infezione. "Abbiamo adottato una serie di precauzioni come prima regione in Italia senza casi conclamati di Coronavirus - ha detto l'assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone - ma che ha però anche un confine molto labile con Lombardia, Emilia e Piemonte che hanno invece questi casi. Si tratta di un'ordinanza, che poi torneremo a calibrare nel corso della settimana, ma che ci sembra limitare da un lato la possibilità della diffusione e, anche in caso di contaminazione, limitare la possibilità di contagio di altre persone".

"Abbiamo deciso di intervenire - ha aggiunto Giampedrone - su tutte quelle situazioni nella quali ci possa essere assembramento di persone, come teatri ed eventi pubblici. Per quanto riguarda le attività, come cinema o palestre, l'ordinanza non comporta alcun divieto ma lascia ovviamente piena libertà di coscienza a quelle che, di fatto, sono delle aziende private commerciali. Starà ad ogni singola attività decidere come comportarsi".