Condividi:


Genova, un anno fa lo straordinario avvistamento delle orche nel porto di Pra'

di Redazione

Prima della pandemia la storia Reptide, Aquamarine, Dropi e Zena ha tenuto i genovesi in ansia per un mese

Un anno fa, il, 1 dicembre 2019, un pescatore nel Porto di Pra-Voltri ha fatto una segnalazione che ha lasciato tutti stupiti: orche all'interno del Mar Ligure appena fuori dall'imboccatura del Porto. Inzialmente in molti hanno pensato a una fake news, ma il video ha subito confermato tutto. Per settimane le orche hanno stazionato a Genova commuovendo il mondo per il gesto della madre che dopo la morte del cucciolo ha cercato invano per giorni di rianimarlo. 
 
È la storia di Reptide, Aquamarine, Dropi e Zena con il suo cucciolo che purtroppo non è sopravvissuto. Il loro viaggio è iniziato dall'Islanda prima di essere state avvistate in Liguria. Il pod ha poi raggiunto lo Stretto di Messina, il Libano e hanno fatto perdere le proprie tracce in Israele. Oggi non sappiamo più nulla dei cetacei sopravvissuti ma sicuramente conserviamo un grande ricordo dell'evento, unico per la nostra città. La storia di Zena e del suo piccolo è stata addirittura raccontata in un libro. Un avvistamento straordinario e difficilmente ripetibile, i genovesi avranno la fortuna di raccontare l'incontro ravvicinato con alcuni degli animali più straordinari che abitano gli oceani.