Condividi:


Genova, tutto pronto al nuovo hub vaccini della Fiera: Telenord in diretta dalle 10

di Marco Innocenti

Alle 11 previsto anche l'arrivo del generale Figliuolo, del capo della Protezione Civile Curcio e del sottosegretario alla sanità Costa

Ancora poche ore, gli ultimi ritocchi e il tempo di dare una bella ripulita finale e poi il nuovo grande hub di vaccinazione da 1.300 mq allestito presso il padiglione Jean Nouvel della Fiera del Mare di Genova aprirà i suoi battenti a diverse migliaia di genovesi al giorno. Domani, lunedì 29 marzo, il via ufficiale, con l'obiettivo di raggiungere, già nella prima giornata, quota 1800 vaccini, per poi salire già dai prossimi giorni a duemila. I primi saranno ultravulnerabili e persone nella fascia d'età 70-79 anni, ma il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti ha già messo nel mirino l'obiettivo delle 10mila vaccinazioni al giorno, sommando quanto si farà negli hub, con la collaborazione della sanità privata e nelle farmacie, che partiranno martedì 30 marzo con le prime somministrazioni.

Nell'hub della Fiera saranno allestite due linee di vaccinazione: una, gestita dalla Asl3, rivolta alle persone con età tra 75 e 79 anni e successivamente anche tra 70 e 74 anni (a queste categorie sarà somministrato il vaccino ‘cold’ AstraZeneca) e l’altra, gestita dal personale della sanità privata convenzionata, rivolta alle persone ‘estremamente vulnerabili’, a cui sarà somministrato il vaccino ‘freeze’ Pfizer BioNTech.  

Nel padiglione Jean Nouvel sono stati allestiti con 44 box vaccinali e circa 500 sedie, posizionate per garantire il rispetto delle regole sul distanziamento. Una parte è dedicata all’attesa pre-vaccinazione e una parte alla fase indispensabile di osservazione di almeno 15 minuti che avverrà subito dopo la somministrazione.

Nella prima settimana, saranno allestiti 10 box gestiti da personale di Asl 3, che vedranno impegnati su due turni 14 medici, 12 infermieri, 36 Oss e 4 diluitori. Nei box gestiti invece dalla sanità privata convenzionata opereranno 15 Oss in fase di accoglienza, 6 medici, 4 infermieri, 4 operatori amministrativi per la verifica della documentazione e 12 volontari per accompagnare le persone appena avaccinate verso l'area di osservazione. In aggiunta, nel padiglione saranno presenti ancdhe 15-20 volontari della Protezione Civile che assisteranno gli utenti, coadiuvati da operatori dell'Ordine di Malta e ausiliari dei Carabinieri per la gestione dei flussi di persone.

ORARI DI APERTURA E MODALITÀ DI ACCESSO

Il Centro vaccinale presso la Fiera del Mare Padiglione Jean Nouvel effettuerà vaccinazioni anti-covid esclusivamente su prenotazione. 
Orari: 
- dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18 (lunedì 29 marzo dalle ore 9 alle 19)
- il sabato dalle ore 8 alle 13.

INDICAZIONI UTILI PER I CITTADINI

È disponibile un ampio parcheggio gratuito per auto/moto in piazzale Kennedy, antistante l’area fieristica, con una navetta elettrica dedicata messa a disposizione da AMT (l’azienda di trasporto pubblico locale di Genova) e disponibile dalle 7.45 alle 19 con frequenza ogni 15 minuti. Si ricorda che il trasporto pubblico sui mezzi AMT è gratuito per tutti i cittadini – senza limiti d’età - che si recano a fare la vaccinazione anti Covid 19.

È necessario presentarsi all’appuntamento vaccinale seguendo queste indicazioni:
- all’ingresso presentare il documento di prenotazione che consente l'accesso al centro vaccinale;
- all'accettazione presentare il modulo di consenso informato alla vaccinazione compilato e firmato. I moduli sono disponibili sul sito Asl3 nella sezione dedicata (https://www.asl3.liguria.it/comunicazioni-2021/item/3357-modulistica-per-vaccinazione-anti-covid-19-di-astrazeneca-e-pfizer.html).
-avere con sé un documento d’identità in corso di validità
-portare una penna biro blu o nero ad uso personale
-indossare abbigliamento comodo, che permetta un’agevole esposizione di tutta la spalla

PERCORSO VACCINALE

Il percorso vaccinale all’interno del Centro è identificato attraverso quattro colori che corrispondono alle seguenti fasi:

1 Arancione (per l’accettazione - consegna i moduli compilati e registrati)
All'ingresso del Padiglione è presente l’accettazione dove viene svolto il controllo della documentazione e vengono assegnati lettera e numero con cui si verrà chiamati.

2 Giallo (per l’attesa - accomodati e attendi osservando il display)
Quando sul monitor appariranno lettera e numero relativi alla propria vaccinazione occorre avviarsi verso la postazione di vaccinazione indicata.

3 Verde (per la vaccinazione - entra nella postazione di vaccinazione indicata)
Il vaccino verrà somministrato nella postazione assegnata.

4 Blu (per l’osservazione post-vaccinale - dopo la vaccinazione attendi 15 minuti prima di uscire) 
L’area post-vaccinale è dedicata all’attesa prima di lasciare il centro vaccinale.

In ogni area sono presenti operatori per informazioni, indicazioni e assistenza.

È previsto che il percorso, compresa l’attesa pre e post vaccinazione, duri circa 30 minuti complessivamente.

Per il via ufficiale di lunedì 29 marzo, Telenord sarà in diretta a partire dalle ore 10, per raccontarvi quanto accadrà alla Fiera del Mare. Alle 11 è previsto anche l'arrivo dei Commissario Straordinario per l'emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo, del responsabile del Dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio e del sottosegretario alla sanità Andrea Costa, accompagnati dal presidente Toti e dal sindaco di Genova Marco Bucci.

"La Liguria è unita in questo gigantesco sforzo per mettere al sicuro al più presto i cittadini con il vaccino e sconfiggere il virus - ha scritto Toti su Facebook - In Liguria siamo arrivati al 5,72% di vaccinati sulla popolazione, contro una media italiana del 4,75%. Per chi ama le classifiche, questo colloca la nostra regione al sesto posto in Italia. Stiamo mettendo in campo ogni risorsa possibile per mettere al sicuro al più presto i nostri anziani e le persone più fragili e per questo siamo stati i primi nel Paese a coinvolgere farmacie, con 52 punti iniziali, e sanità privata, che da lunedì ci daranno un prezioso aiuto".

"Intanto nonostante la Liguria sia l’unica regione del Nord ad essere ancora in zona arancione - ha aggiunto - continuiamo a monitorare con attenzione i dati, soprattutto quelli di Savona dove il virus si sta diffondendo di più. Siamo già intervenuti con un’ordinanza e sono certo che questo ci aiuterà ad abbassare l’incidenza, proprio come avevamo fatto a Genova, La Spezia e nel Ponente ligure. Vaccinare tanto e velocemente, applicare misure mirate quando necessario, far lavorare le nostre attività dove si può: questa è la ricetta per ripartire".