Genova, maltratta e minaccia la compagna e la figlia: 32enne allontanato e denunciato

di Alessandro Bacci

La polizia ha ricevuto la chiamata in lacrime da parte di una donna che da più di un anno subiva i soprusi da parte dell'uomo

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un 32enne genovese, con precedenti specifici, per maltrattamenti in famiglia e minacce gravi, disponendone l’allontanamento urgente dalla casa famigliare e il divieto d’avvicinamento a tutti i luoghi frequentati abitualmente dalla compagna e dai suoi parenti. I poliziotti sono intervenuti a seguito della segnalazione pervenuta da una donna che riferiva di essere molto preoccupata poiché il compagno, dopo l’ennesima violenta lite in casa, aveva minacciato di allontanarsi in auto portandosi dietro la figlia minore, nonostante l’evidente stato d’alterazione in cui versasse.

Ancor prima di giungere sul luogo, gli agenti hanno appreso dalla sala operativa che già in un’altra occasione, da quell’indirizzo, era arrivata una richiesta d’intervento per maltrattamenti, mai denunciati, operati dal 32enne che, peraltro, è stato condannato per atti persecutori nei confronti di un’ex compagna. All’interno dell’abitazione, fortunatamente, erano presenti madre e figlia, entrambi scosse, le quali hanno riferito che l’uomo alla fine si era allontanato da solo. Dopo un primo momento di reticenza, grazie anche alla sensibilità e all’empatia dimostrata dagli operatori, la donna si è finalmente aperta rivelando in lacrime che da più di un anno sta subendo da parte del compagno minacce, soprusi, violenze psicologiche talmente pesanti da costringerla a vivere in uno stato costante di paura, ma di non avere mai trovato il coraggio di denunciarlo per timore che non servisse a nulla.

I poliziotti hanno subito intuito la gravità della situazione trovandone conferma dalla testimonianza dei parenti e dei vicini nonché dallo stesso maltrattante che durante l’intervento ha telefonato alla compagna minacciando di morte lei e anche il padre. Rintracciata la vettura con cui si era allontanato, condotta peraltro nonostante gli fosse stata ritirata la patente, l’uomo è stato fermato e accompagnato in Questura. Dagli accertamenti è emersa la sua indole violenta nei confronti delle donne con cui stringe legami sentimentali, nonché dei loro famigliari, motivo per cui è stato richiesto ed ottenuto il provvedimento di allontanamento urgente dalla casa famigliare e il divieto d’avvicinamento a tutti i luoghi frequentati abitualmente dalla donna e dai suoi parenti.