Condividi:


Genova, falsi tecnici del gas e vigili urbani per truffare gli anziani: tre arresti

di Alessandro Bacci

Sono gli autori di una decina di colpi per un bottino di circa 200 mila euro. Grazie alle denunce e alle telecamere i carabinieri li hanno scoperti

Prima entravano in scena i finti tecnici del gas e poi i falsi vigili urbani per mettere a segno truffe ai danni di anziani. I carabinieri del nucleo investigativo di Genova hanno arrestato tre truffatori, tra i 30 e i 35 anni di origini Sinti, che da aprile hanno messo a segno una decina di colpi a Genova e in Lombardia per un bottino di circa 200 mila euro.

I tre vivevano in lussuose ville in Piemonte, tra Moncalieri e Asti. L'indagine è partita ad aprile dopo la denuncia di un anziano di Quarto che ha descritto il modus operandi del gruppo. In un primo momento di presentavano a casa del vittime due falsi tecnici del gas o del riscaldamento che rubavano pochi oggetti di valore. Poco dopo si presentavano in casa due finti vigili urbani, con tanto di divisa e pettorine, che riconsegnavano i preziosi agli anziani, carpendone così la fiducia. A quel punto i finti agenti chiedevano di vedere tutti i gioielli per controllare se ci fossero tutti. Uno dei due distraeva poi la vittima mentre l'altro portava via tutto.

I militari hanno messo insieme tutte le denunce e attraverso pedinamenti e la visione delle telecamere di sorveglianza sono risaliti ai tre. Nel corso della perquisizione nelle ville sono stati trovati 45 mila euro in contanti, 130 monete d'oro e le divise e pettorine usate durante i colpi.