Condividi:


Genova, catturato latitante tunisino ricercato in tutto il mondo

di Gregorio Spigno

Gli inquirenti sospettano che il ricercato, un trentottenne, gestisse attività criminali collegate all'estremismo

Era latitante da sette anni, oggi è recluso nel carcere genovese di Marassi. L'Interpol aveva emesso una richiesta di cattura valida in campo internazionale, e la Polizia di Frontiera genovese è riuscita a catturare il ricercato su una nave Cotunav, appena arrivata nel porto di Genova da Tunisi

L'uomo, un trentottenne tunisino residente a Nizza, era ricercato in tutto il mondo per traffico internazionale di armi e stupefacenti, insieme ad altri complici, a seguito di un sequestro avvenuto nel porto di Tunisi: droga, decine di fucili e carabine erano state trovate nascoste all'interno di un camion. Gli inquirenti sospettavano che tali armi potessero essere connesse ad un'attività criminale con collegamenti all'estremismo

La Squadra Investigativa della Polizia di Frontiera di Genova era riuscita ad avere notizia che il ricercato fosse in procinto di rientrare dalla Tunisia con una nave della compagnia di bandiera. Gli agenti hanno quindi iniziato a controllare le prenotazioni dei vari traghetti che ogni giorno collegano Tunisi a Genova, finché sono saliti a bordo della nave appena attraccata in porto. Individuata la sua auto, hanno atteso che vi si avvicinasse per bloccarlo.

In attesa dell'estradizione, l'uomo resta recluso nel carcere genovese di Marassi.