Genova, blitz incendiario nella rimessa polizia locale, uno scooter distrutto e altri due danneggiati

di Michele Varì

Stamane alle 5.30: indagini della sezione giudiziaria e dei carabinieri per scoprire l'autore del gesto

Incendio doloso all'alba nella rimessa dei veicoli della polizia locale di via Marassi a Genova: in fiamme uno degli scoooter Liberty degli agenti, il fuoco si è poi propagato e ha danneggiato altri due motocicli.
E' successo alle 5.30: l'allarme lanciato da un agente che stava smontando della notte e alcuni abitanti che hanno visto del fumo uscire dal garage. Sul posto i pompieri del distaccamento di Genova Est che hanno provveduto a spegnere il fuoco. 

Il piromane per accedere nel locale ha forzato una catena: la scientifica sta effettuando indagini per verificare se ci sono delle impronte o altre tracce utili ad identificare il piromane.
Le indagini per tentare di scoprire le cause del rogo sono state avviate dalla sezione giudiziaria della polizia locale e dai carabinieri del nucleo radiomobile.

Fra le varie verifiche si sta accertando se la sezione di Marassi o a un agente sono giunte di recente minacce o intimidazioni. 

Una delle ipotesi al vaglio è quella di una vendetta di un cittadino, probabilmente un pregiudicato, convinto di avere subito un'ingiustizia da parte di un agente della polizia locale.

Nei giorni scorsi nella zona sono divampate polemiche perchè nonostante le partite di calcio allo stadio vengono ora giocate senza spettatori le strade prima delle gare vengono ugualmente sgomberate ed imposti pesanti divieti ai residenti: potrebbe essere stata questa la causa di una discussione fra un agente e un cittadino.