Condividi:


Genoa, 17 punti in 8 partite per Ballardini: la migliore partenza in carriera

di Alessandro Bacci

Il successo con il Napoli ha segnato un punto di svolta della stagione, il tecnico ha blindato la difesa e ottenuto una media di 2,1 punti a partita

La terza vittoria di fila conquistata nell'anticipo contro il Napoli dopo i successi su Cagliari e Crotone, ha segnato un punto di svolta in casa Genoa. Era dal febbraio 2018 che i rossoblù non infilavano un filotto di tre successi consecutivi. Anche allora come oggi sulla panchina del Genoa c'era Davide Ballardini che in questa sua quarta avventura in rossoblù ha un cammino da record. Dal suo arrivo, a fine dicembre, il tecnico ha conquistato 17 punti in 8 gare, con una media di 2,125 punti a partita. Un cammino che varrebbe un piazzamento per le competizioni eurpee. Per Ballardini si tratta della miglior media punti nelle sue quattro esperienze genoane ma anche la miglior partenza in assoluto nella sua carriera.

Un'armonia unica quella che si è instaurata tra il tecnico e la squadra tanto da permettere al Genoa di passare dal penultimo posto alla 13/a giornata, quando venne esonerato Maran, all'attuale dodicesimo a pari punti con l'Udinese. Ballardini inoltre ha blindato anche la difesa. Quello di Politano è stato il primo gol subito dopo aver chiuso le precedenti quattro gare a porta imbattuta per un totale di appena 5 reti incassate nelle 8 sfide disputate e solo in un caso il Genoa ha subito più di un gol: contro il Sassuolo nell'unica sconfitta dell'era Ballardini che ha conquistato nel frattempo cinque vittorie e due pareggi.

E a confermare che il lavoro del tecnico romagnolo sia unico anche altri dati a partire da quelli legati a Mattia Destro e Goran Pandev. L'attaccante ascolano non segnava nove reti da oltre quattro stagioni e vede il suo miglior risultato in carriera, 13 reti in serie A, in fondo non così distante. Per l'italomacedone, autore della doppietta vincente contro il Napoli, bisogna invece risalire addirittura al campionato 2013/2014, proprio con la maglia degli azzurri, per ritrovarlo a segno due volte nella stessa gara: in quella stagione accadde sia contro il Genoa che contro l'Udinese.